Una domanda difficile

Home  /  News  /  La voce del Coordinatore  /  Current Page

Mi è stata fatta un po’ di tempo fa, da un salesiano. “Ma i progetti di housing sono nel carisma salesiano secondo te?”. Era una domanda intelligente di una persona intelligente che voleva capire il senso delle cose.

Bazzico gli ambienti salesiani dal 1979 e li ho vissuti con molti ruoli diversi, ci ho pensato un momento in silenzio poi ho risposto così: “Parlo dell’housing nel quale lavoro e rispondo per quello: ci si lavora con spirito di gratuità cercando di creare uno spirito di famiglia, questo a don Bosco sarebbe piaciuto; vi si incontrano davvero gli ultimi e anche questo a don Bosco sarebbe piaciuto; si progetta con l’attenzione ad ogni persona, altra cosa che avrebbe apprezzato; chiediamo alle persone di dare agli altri e pure questo starebbe in linea. Certo non è dedicato solo ai giovani, talvolta a giovani mamme e ai figli di queste, agli anziani che non sono proprio in linea ma che hanno bisogno, ma non credo che don Bosco storcerebbe il naso. Insomma, io non so se è in carisma o e meno, ma da innovatore quale era, credo che a don Bosco sarebbe piaciuta la realtà del Condominio solidale”. Il salesiano di prima mi guarda e mi dice: “…se è come descrivi, credo proprio di sì”.

Andrea T.


Post Tags: , ,



Sponsor