Rush finale, e poi?

Home  /  News  /  Current Page

C’è chi conta 10, c’è chi conta 8. C’è chi dice tanti, chi c’è chi dice pochi. Sono i giorni che mancano al termine della scuola.

C’è chi conta 30, perché ha gli esami di terza media.

C’è chi si fa interrogare, chi diventa improvvisamente studioso. Chi tiene la media dei voti. Chi fa finta di niente.

C’è chi inizia a pensare all’estate, al centro estivo, all’essere grande abbastanza da fare l’aiuto animatore.  Alla vacanza con mamma o con papà o con le famiglie affidatarie.

C’è chi pensa all’anno prossimo, e intanto cucina, cucina, cucina, per prepararsi alla futura richiesta di nuova competenza, culinaria appunto.

Questo mix di pensieri ed emozioni popola la mente dei nostri ragazzi: a noi spetta di aiutarli ad affrontare le cose una alla volta, mantenendo lo sguardo dritto verso il futuro. Un passo dopo l’altro. Anche se il risultato finale non sarà quello sperato, l’importante è capire che azioni intraprendere per migliorare la propria condizione.

Silvia C.

calendario scolastico


Post Tags: , , ,



Sponsor