Quando si lavora con il cuore

Home  /  News  /  La voce del Coordinatore  /  Current Page

Una nostra famiglia ottiene l’assegnazione della casa. Ha i documenti scaduti e così inizia la rincorsa per avere i passaporti dall’Ambasciata, il certificato ISEE, il permesso di soggiorno; conteniamo a stento le ansie della signora e finalmente ritira le chiavi. Nel pomeriggio con una famiglia affidataria si reca a prendere possesso della sua casa. Arriva su per le scale al 4° piano con il fiatone, infila la chiave, ma non entra, sarà sbagliata, ne prova un’altra, le prova tutte, ma nulla… il nottolino è stato cambiato… si china a guardare da un buchino a fianco della serratura… all’interno vede un mobile, un materasso, scarpe… è stata occupata. Ricevo una telefonata, la voce è rotta dalla rabbia, dallo sconcerto… provo a tranquillizzarla, le dico di aspettare a fare denuncia per cercare altre vie. Ancora una volta ha fiducia. È venerdì pomeriggio alle 16.45: chiamo la referente dell’Ufficio Minori, scrivo una mail a mezzo mondo, raccontando l’accaduto. Lunedì mattina ricevo risposta circa la presa in carico della situazione, ma la signora è sempre più preoccupata. Rifaccio una telefonata, racconto, mi viene detto che potrà avere un cambio casa. Giovedì mattina siamo accolti dagli uffici con una gentilezza imbarazzante, resistiamo alle sue urla, alle sue lacrime, al suo rifiuto di fronte alla firma che la autorizza ad andare a vedere un’altra casa; mediamo, le parliamo, dopo 3 anni ci conosciamo ormai; saliamo in auto, famiglia affidataria, impiegato, lei, io; alle 9.30 siamo presso la nuova casa: è più bella e grande della precedente; meglio tenuta. La signora brontola, non riesce a digerire il torto subito circa la prima casa, ma è soddisfatta. Ridiscesi in cortile il suo commento è: questa ha anche il bagno color nocciola, l’ho sempre voluto un bagno così. Ora scherziamo, lei ride con le lacrime agli occhi. Grazie a chi ha accelerato pratiche, ha sopportato grida, ha annullato appuntamenti per risolvere tutto giovedì scorso, a chi si è esposto per chiedere, a chi ha lavorato con il cuore.

Andrea T.

IMG_1806


Post Tags: ,



Sponsor