Passaggio di consegne

Home  /  News  /  Diario di Bordo  /  Current Page

Quando una persona lascia un posto dove ha vissuto per anni, inevitabilmente crea un vuoto.

Nel condominio il vuoto diventa più grande perché non è solo quello lasciato all’interno di un appartamento.

La vita in via Gessi, soprattutto delle famiglie affidatarie, si estende anche all’interno degli altri alloggi, nei locali comuni dove si prova a creare momenti di solidarietà, nel cortile e nel giardino dove scorre la quotidianità.

Come in tutte le famiglie anche al condominio ci si divide i compiti, o ce ne si appropria. Secondo i propri gusti, i propri carismi, le passioni, il proprio saper fare, ogni spazio ogni tempo ha i suoi compiti.

Andando via, i compiti tuoi devono andare ad altri, in alcuni casi in modo spontaneo e naturale in altri meno.

Questa è la sorte toccata a J., una giovane studentessa che ha ‘’subito’’ un degno passaggio di consegne: bagnare le ortensie. Ketty le ha curate con passione.

Negli ultimi giorni, Ketty ha fatto vedere a J. come le curava, parlando anche di concime! J. non ha mai tenuto una piantina in casa, è molto giovane, e poco propensa al giardinaggio, ma avendo visto quanta cura ci ha messo Ketty non si è sentita di dire di no e si sente sulle spalle un gran peso. Speriamo che questo peso diventi presto una passione non appena vedrà i frutti e i fiori del suo compito e della sua costanza.

L’augurio è proprio questo per tutti noi, che ciascun abitante possa colmare il vuoto lasciato dalla partenza di Ketty provandolo a riempire facendo propri pezzetti dei suoi compiti e dei suoi insegnamenti, per goderne senz’altro dei frutti.

Silvia B.


Post Tags: , ,



Sponsor