LE-GAME: vuoi giocare con me?

Home  /  News  /  Diario di Bordo  /  Current Page

Il progetto «Abitare una casa, vivere un luogo – tra innovazione sociale e sviluppo di comunità» ha avuto il suo termine con un incontro di riflessione coinvolgendo gli attori che in questi anni hanno partecipato non solo al bando, ma anche al percorso di formazione e crescita proposto da Compagnia di San Paolo e Programma Housing.

Durante il percorso ci è stato chiesto di scrivere una storia che potesse raccontarci e stimolare possibili volontari, vicini di casa, persone sensibili ad avvicinarsi a noi.  È con piacere che vi presentiamo il racconto da noi creato.

La storia sono io, Jessy, un topolino di città che da poco vive nel cortile di 4 palazzi. Nello stesso cortile abita anche uno scoiattolo, White.

Gli abitanti si sono accorti di me e credo di non piacergli: mi tirano sassi, mi chiudono le entrate della tana. Sono molto arrabbiato perché White invece non viene mai rincorso o cacciato. Eppure, viviamo nello stesso posto e abbiamo le stesse esigenze: una tana, del cibo, spazio per correre e giocare. Un giorno ho visto White un po’ annoiato, come me, e gli ho proposto di giocare insieme. Dopo poco lui si è accorto che la mia pancia brontolava. “Dov’è il tuo cibo?”. “Eh.. chiuso nella tana a cui non posso però accedere”. White non si era accorto di ciò che mi era accaduto e una volta ascoltata la mia storia, mi propose un’idea: “Facciamoci vedere da tutti che giochiamo insieme, mangiamo le stesse cose e frequentiamo l’uno la casa dell’altro!”. Oggi siamo amici, gli abitanti ci mettono il cibo nello tesso posto e ci chiamano per nome, Jessy e White.

Qualche volta i più piccoli giocano a rincorrerci, ma senza tirare sassi….

Silvia C.


Post Tags: , , ,



Sponsor