L’auto della discordia

Home  /  News  /  Diario di Bordo  /  Current Page

Una giovane ospite ha conseguito brillantemente la patente di guida, sta cercando un lavoro stabile che possa darle la sicurezza necessaria per il futuro suo e dei suoi figli e sta cercando un’automobile che le garantirebbe di avere più chances nella ricerca di un posto di lavoro, magari distante o mal servito dai mezzi e che le faciliterebbe gli spostamenti con i suoi bambini. Il punto, che sta al centro della questione, è il seguente: cercare un lavoro e dichiarare, se richiesto, di possedere un’auto, per comprarla, qualunque essa sia il giorno dopo o acquistare subito l’auto della quale si è innamorata ad un prezzo adeguato, ma prima di avere la certezza di un lavoro? Ai posteri l’ardua sentenza.

Andrea T.


Post Tags:



Sponsor