Grazie comunque.

Home  /  News  /  La voce del Coordinatore  /  Current Page

Da un po’ di tempo ospitiamo donne provenienti dalla Casa Rifugio per Donne Maltrattate della Città di Torino e con esse affrontiamo gli ultimi e spesso anche i penultimi e i terzultimi passi verso l’autonomia. Proviamo a far loro riprendere fiducia in se stesse e nelle loro risorse, a far loro riacquistare un modo equilibrato di rapportarsi con il prossimo e a ricostruire una rete di conoscenze sana. A fianco di queste storie sfortunate, ma fortunate nel trovare ricovero, accompagnamento, supporto e assistenza ve ne sono molte altre che vivono situazioni simili e che telefonano o mandano email chiedendo ospitalità direttamente a noi, non conoscendo ovviamente altre sistemi che affidarsi a ricerche sul web. Ascoltare le loro storie e il più delle volte non poter far altro che offrire un consiglio, suggerire quale può essere la strada, scusarsi per non poter fare di più, sentirsi frustrati di fronte a tanto dolore è ciò che viviamo. Quasi sempre, quando il colloquio giunge al termine, o al termine dello scritto, da parte loro vi sono due parole che restano impresse: “grazie comunque”, mentre da parte mia mancano quasi sempre le parole.

Andrea T.


Post Tags:



Sponsor