Fase 2, molto più complicato

Home  /  News  /  La voce del Coordinatore  /  Current Page

Durante il lockdown solo chi non ha voluto intendere non ha inteso. Ora la situazione si complica: tra distanziamento sociale, ma per chi, quando, dove? Tra mascherine ma quando, dove, per che età? Tra attività aperte come nulla fosse e stesso tipo di attività ancora chiuse, tra scuole ancora chiuse e ragionamenti sull’avvio dei centri estivi presso quelle stesse scuole, tra attività sportive, concesse e no… Il tutto è sì delineato nei Decreti, ma per chi non ha gli strumenti occorre una traduzione, un rendere pratico quanto scritto per non lasciare alla libera interpretazione; per far questo non possiamo non essere di esempio, per coerenza, per scelta educativa, anche quando vorremmo dire un sì in più, togliere la mascherina per parlare con qualcuno, bere insieme una tazza di tè. Ci costa, dal punto di vista emotivo, a volte anche da quello razionale, ma stiamo sul pezzo, stiamo al nostro posto, stiamo ancora vicini ma lontani.

Andrea T.


Post Tags:



Sponsor